Da Regione E-R 800mila euro per Cineteca di Bologna

I contributi per il 2022 nell’ambito di una convezione triennale

La Regione Emilia-Romagna riconosce l’importanza della Cineteca di Bologna e del suo lavoro e conferma anche per il 2022 il proprio sostegno alla Fondazione.

Nell’ambito di una convenzione triennale sottoscritta lo scorso anno, per il 2022 è stato assegnato un contributo regionale di 800mila euro, per proseguire la collaborazione tra Regione e Cineteca di Bologna nell’ambito di diverse attività.

In particolare, quelle di conservazione, incremento, gestione e valorizzazione delle collezioni costituite da archivi filmici e non filmici, e con la realizzazione del polo tecnico-scientifico ‘Renato Zangheri’. Rientrano in questo ambito la gestione e i progetti della Biblioteca specialistica Renzo Renzi, i progetti collegati agli archivi ‘Chaplin’, ‘Keaton’, ‘Simenon’ e la gestione del Centro Studi-Archivio Pasolini. La collaborazione con la Regione riguarda anche la promozione del cinema di patrimonio, sia attraverso la programmazione delle sale direttamente gestite dalla Cineteca di Bologna – a cui si aggiungerà quella del Cinema Modernissimo di cui è prevista la riapertura – sia attraverso la distribuzione e la gestione dei prestiti di film restaurati, l’organizzazione di retrospettive, rassegne, lezioni, attività formative. Questa sezione riguarda la realizzazione di festival cinematografici quali ‘Il Cinema Ritrovato’ e ‘Visioni Italiane’. Altre attività oggetto della collaborazione sono quelle didattiche per le giovani generazioni, realizzate in collaborazione con gli istituti scolastici, ma anche rassegne per le famiglie e l’organizzazione di mostre sul cinema. Una consolidata collaborazione tra la Cineteca di Bologna e la Regione riguarda poi le attività di Film Commission e i progetti legati al Cineturismo. (ANSA) – BOLOGNA, 19 LUG –

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp