Dunkirk (2017)

Dunkirk (2017)

2017PG-131h 46m
Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
I soldati alleati provenienti dal Belgio, dall’Impero britannico e dalla Francia sono circondati dall’esercito tedesco e evacuati durante una feroce battaglia della seconda guerra mondiale.

Regia

Sceneggitore

Star

Fionn Whitehead

Fionn Whitehead

Barry Keoghan

George

Mark Rylance

Mr. Dawson

Tom Hardy

Farrier

Dammien Bonnard

French Soldier

Aneurin Barnard

Barnard

Lee Amstrong

Grenardier

James Bloor

Irate Soldier

Tom Glynn-Carney

Peter

Jack Lowden

Collins

Luke Thompson

Warrant Officer

Michael Bil

French Soldier 2

Constatin Balsan

French Soldier 3

Billy Howle

Petty Officer

Trama

Maggio/giugno 1940. Quattrocentomila soldati britannici e francesi sono rintanati nella città portuale francese di Dunkerque. L’unica via d’uscita è via mare, ei tedeschi hanno la superiorità aerea, bombardando i soldati e le navi britanniche senza molta opposizione. La situazione sembra terribile e, in preda alla disperazione, la Gran Bretagna invia barche civili oltre alla sua Marina in difficoltà per cercare di evacuare le forze assediate. Questa è quella storia, vista attraverso gli occhi di un soldato tra quelle forze intrappolate, due piloti di caccia della Royal Air Force e un gruppo di civili sulla loro barca, parte della flotta di evacuazione

Trivia

Secondo Sir Kenneth Branagh, una trentina di sopravvissuti a Dunkerque, che avevano circa 90 anni, hanno partecipato alla prima a Londra, in Inghilterra. Alla domanda sul film, hanno ritenuto che catturasse accuratamente l’evento, ma che la colonna sonora fosse più rumorosa del vero bombardamento, un commento che ha divertito molto lo scrittore, produttore e regista Christopher Nolan.

Movie Review

Catturare lo spirito
Per un adolescente di oggi, Dunkerque deve sembrare ancora più distante di quanto non lo sia stata la guerra boera alla mia generazione cresciuta subito dopo la seconda guerra mondiale. Per alcuni, il film di Christopher Nolan potrebbe essere il massimo che sapranno dell’evento.

Ma in un certo senso è abbastanza perché anche se non mostra tutto quello che è successo, forse si avvicina il più possibile a un film per farti sapere come ci si sentiva.

“Dunkirk” si concentra su una serie di personaggi che sono all’interno dell’evento, vivendolo minuto per minuto.

Tommy, il soldato al centro della storia, sembra a prima vista l’antitesi della leggenda di Dunkerque. Forse si adatta a una sensibilità del Nuovo Millennio piuttosto che a quella degli anni ’40, più come un concorrente di “Survivor”. Mostra iniziativa, ma un soldato che getta via la sua arma e poi “aiuta” i feriti alle retrovie ha rischiato una corte marziale in ogni esercito dalle Legioni romane in poi. Le file di soldati stoici che aspettano pazientemente sulla spiaggia, l’immagine duratura dell’evacuazione, sembrano quasi uno sfondo mentre Tommy e il suo compagno li attraversano.

L’uomo che incarna pienamente lo spirito è Dawson, il capitano civile della Pietra di Luna. È il tipo di uomo che vince le guerre; il tipo che si attiene al compito quando gli altri si piegano sotto pressione; “Non c’è modo di nascondersi da questa cosa, figliolo”, dice a un ufficiale i cui nervi si sono incrinati, mentre guida la sua barchetta verso Dunkerque.

Le scene di combattimento aereo sembrano così reali che fanno impallidire tutte le altre raffigurazioni al confronto. Peter Jackson una volta aveva pianificato di fare un remake di “The Dam Busters”, ma forse Christopher Nolan avrebbe aggiunto un’altra dimensione alla rivisitazione. I brillanti effetti speciali servono la storia. Gran parte del panorama di Dunkerque è intravisto quasi per caso dalla cabina di pilotaggio di aerei da combattimento o da uomini che lottano in acqua.

Ci sono sorprese per chiunque pensi di conoscere la storia o di aver visto documentari o altre ricostruzioni dell’evento; è molto diverso dall’affollata Dunkerque di “Espiazione”.

Una colonna sonora inquietante aiuta ad aumentare la tensione in un film che ti fa trattenere il respiro scena dopo scena.

Questo è un film che richiede più di una visione.

Produttore

Musiche

Fotografia

Montaggio

Luoghi delle riprese

Distribuzione

Data di uscita

Paese di origine

Lingue

Aziende produttrici

Dettagli Tecnici

Altre pagine da esplorare

Guarda Anche

0
Rated 0 out of 5

Non ci sono ancora recensioni. Sii il primo a scriverne una